I Parquet Courts sono uno gruppo che stavamo aspettando assiduamente in questo 2016. Certo, la loro carriera ormai è stata emblematica da un punto di vista della costanza e della qualità e non avevamo nemmeno grandi dubbi sul fatto che sarebbero riusciti a produrre l’ennesimo album estremamente riuscito. In attesa della recensione del disco che, lo ricordiamo, arriverà a breve; rivogliamo far ascoltare il loro nuovo singolo Human Performance; uno dei singoli trascinanti del loro nuovo lavoro omonimo prodotto dalla Rough Trade Records che nel frattempo li ha messi sotto la sua ala protettrice.

Human Performance è, a tutti gli effetti, una canzone “vintage” che riprende in mano le sonorità della scena indie dello scorso decennio rielaborandole con maestria ed intelligenza. Rapidi riff di chitarra si accompagnano ad una batteria incalzante, andando a scomodare personaggi del calibro di Velvet Underground, Strokes e Fugazi. Forse non stiamo parlando della canzone del decennio; verissimo; ma sminuire un’opera artistica come quella dei Parquet Courts oggi sembra quasi un’eresia. Tranquilli, non ci troviamo davanti alla “ennesima band da New York”. Qui c’è di più; molto di più.