Il fatto che Thom Yorke lo ascolti la dice lunga. Non servirebbe aggiungere altro. Cioè, quando un tipo del genere ti inserisce nelle sue playlist vuol dire che in qualche modo stai andando nella direzione giusta.

Lorenzo Senni è il primo artista italiano a firmare con la Warp, etichetta britannica tra le big dell’elettronica (Aphex Twin, Boards of Canada tra i molti) e questo spiega perché è tanto amato dagli inglesi e dalla scena internazionale. Nei primi lavori si muoveva tra glitch e ambient, poi è arrivata la trance e il Roland’s JP-8000. Già, Senni ha utilizzato solo questo sintetizzatore per “Quantum Jelly” nel 2012 e ora continua le sue sperimentazioni un po’ hipster.

La copertina è la perfetta sintesi dell’album: musica da animazione digitale iperreale. Sei incuriosito da quel disegno 3d, è a tratti inquietante, quasi fastidioso, ma assolutamente affascinante. E quindi sbirci dentro trovandoci tanta amfetamina.

Persona”, è un EP che si sviluppa in architetture frenetiche e nervose dal concept less is more. L’intento di Senni è di spogliare la trance, tra buildup e breakdown, sottraendo invece di aggiungere. Ma non aspettarti cose monotone; l’artista toglie alcuni elementi tipici della trance per riempire il vuoto con effetti rapidi. Sarà perché il ragazzo si annoia velocemente, ma le tracce sono velocissime, sempre in evoluzione, si muovono in spazi surreali brillanti a volte comici. Poi c’è questo atteggiamento da hardcore punk che lo influenzava da ragazzo e questi suoni glitch da videogiochi anni ’90 (Win In The Flat World e One Live, One Chance). Un po’ di pop qua e là, soprattutto in Rave Voyeur e momenti contemplativi nella tranquilla Angel arricchiscono un EP di un artista che definire “strano” è poco.

Persona” propone composizione realizzate con testa, le prime euforiche, le ultime intime, che stanno al passato come al futuro. È la degna continuazione di “Superimpositions”, lo stile di Senni prende sempre più una forma matura. Ma nonostante tutto è sempre lui, un ragazzo che scava nella complessità e ne ricava qualcosa che raggiunge tutti.